Il 2019 porterà la USB-C su tutti gli iPhone?

di Claudio Stoduto 0

Il 2019 potrebbe essere un anno estremamente importante per Apple ed i suoi iPhone che potrebbero passare alla porta USB-C abbandonando così, dopo vari anni, lo standard lightning a cui tutti ci siamo un po’ abituati nel tempo.

L’indiscrezione è arrivata ufficialmente in queste ore da parte del Digitimes e fa riferimento a tutti i nuovi modelli che verranno presentati a partire dal prossimo 2019. Entrando più nello specifico si trattarebbe quindi di una soluzione che non vedrebbe coinvolti tutti i nuovi prodotti che potremmo vedere da qui a settembre quando, vista la recente non-presentazione alla WWDC 2018, Apple potrebbe lanciare sia i nuovi iPad che i nuovi iPhone.

Tuttavia non parliamo di uno standard sconosciuto per l’azienda, anzi tutt’altro. Se ci ricordiamo infatti fu proprio la società di Cupertino a portare per prima sul mercato il MacBook 12 che metteva (e mette ancora oggi) a disposizione una singola porta USB-C per l’utente da usare per vari aspetti. Con i nuovi MacBook presentati poi a partire dal 2016, c’è stata l’evoluzione che ha portato anche la condivisione della medesima forma con lo standard Tunderbolt 3 che ha causato non poche incomprensioni fra gli utenti in tal senso viste alcune specifiche, specie quelle relative alla banda passante, ben diverse. Ma non solo una vicinanza con il mondo dei computer, anche con gli iPhone e gli iPad visto che Apple vende direttamente sul proprio store ufficiale il cavo con un ingresso lightning ed uno USB-C. Ricordiamo che esso permette sia di collegare il dispositivo ad un MacBook di ultima generazione, ma anche di sfruttare la ricarica rapida tramite il caricatore da muro da 18W (sempre venduto a parte).

Insomma secondo molti, dopo il cambio avvenuto nel 2012 con iPhone 5 ed il passaggio al lightning dal dock a 30 pin, potrebbe essere giunto il momento di adottare una nuova tecnologia. Certo questa volta si tratterebbe di un passaggio nettamente più semplice ed in parte giustificato vista ormai la grande diffusione di questo standard all’interno del mercato mobile e non solo. Tuttavia ricordiamoci sempre bene che Apple, proprio per lo sfruttamento corretto della porta lightning, ha previsto una certificazione necessaria per tutti gli accessori e da cui, furbamente, riceve degli introiti. Siamo sicuri che sia la mossa che la società ha realmente in testa?

Dal nostro punto di vista va detto che oggi, purtroppo, c’è un po’ di caos nella gamma di prodotti della società americana da questo punto di vista. Sicuramente un minimo di uniformità in più non guasterebbe, anche nell’ottica di un futuro non troppo diverso per tante aziende, ma sappiamo anche che la stessa Apple ha preferito fare quasi da sempre le sue scelte (spesso prodotte in casa) andando controcorrente ed anche contro il volere degli utenti.

Voi cosa ne pensate?

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.