Apple risolve il problema dei display non funzionanti

di Claudio Stoduto 0

Dopo qualche settimana di fuoco per l’ennesimo problema software riscontrato, ecco che Apple interviene e sistema il guaio relativo ai display di terze parti non funzionanti.

Grazie infatti al rilascio di iOS 11.3.1 nella serata di ieri, la società di Cupertino ha voluto sistemare al meglio la questione emersa e diventata un problema dopo l’arrivo di iOS 11.3. Per chi non se lo ricordasse, con quel aggiornamento software Apple aveva causato il blocco e vari malfunzionamenti su diversi dispositivi che avevano visto la necessità di un intervento e la conseguente sostituzione del display. Il tutto era dovuto ad un chip interno al pannello dello smartphone che i veditori di terze parti non potevano aggiornare o modificare e che, ad oggi, solo Apple poteva toccare. Da qui poi tutti i problemi con le relative rivolte contro l’azienda che veniva accusata di non voler far lavorare anche i riparatori esterni.

Detto questo i problemi ora sembrano ampiamente rientrati. Con questo ultimo update software tutti gli iPhone dovrebbero essere tornati a funzionare in maniera completamente regolare. Non dovrebbe esserci più alcuna problematica di questo genere per cui il nostro consiglio é ovviamente quello di aggiornare quanto prima il vostro dispositivo.

Purtroppo questa versione non porta con sé alcuna novità realmente interessante. Si tratta di una release di rilascio correlato e che va a sistemare a destra e sinistra qualche bug ulteriore visto nella versione finale di iOS 11.3. Ancora rimandati quindi sia Messages on iCloud che AirPlay 2 i quali ormai sono attesi per il periodo compreso fra maggio e giugno. In occasione quindi della WWDC 2018 potremmo assistere all’ultimo grande rilascio di iOS 11 con le due più grandi novità attese e rimandate nel mondo Apple degli ultimi anni.

Che Apple decida di rilasciarli per dare la possibilità a tutti gli utenti di lavorare al meglio da qui sino al rilascio di iOS 12?

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.