Apple demolisce Samsung nell’ultimo trimestre del 2017

di Claudio Stoduto 0

Arrivano gli ultimi dati relativi allo scorso 2017 con una serie di notizie che possono essere di ottimo auspicio per il 2018 di Apple.

L’azienda di Cupertino ha ufficialmente annunciato come l’ultimo trimestre del 2017 sia stato quello di tutti i record. Via le possibili voci relative ad un flop del nuovo iPhone X e, di conseguenza, stop anche a tutte quelle indiscrezioni che volevano il progetto già fallito in meno di sei mesi dal lancio. Crescite da record così come gli introiti dell’azienda con la mela morsicata che dal canto suo non può che gongolare.

Sono emersi in queste ore peró tutti i dati registrati dalle aziende appartenenti al settore mobile.

L’azienda che riesce un po’ a mantenere il piede di Apple è ancora una volta Samsung con i suoi 74,4 milioni di dispositivi venduti contro i 77,3 milioni di iPhone acquistati. Una diffusione a favore della società americana che peró ha prodotto nello scorso anno solamente 3 prodotti e mostra una gamma di prodotti molti più ristretta rispetto a quella del produttore coreano. Il dato che forse fa più riflettere in tal senso, é il guadagno delle varie aziende per ogni smartphone venduto. Su iPhone parliamo di circa 200 dollari per ogni prodotto, mentre sui prodotti di Samsung la media é decisamente più bassa e si attesta sui circa 30 dollari per smartphone. Potremo fare tutta una serie di discorsi a questo proposito, dalla differente scelta dei materiali o alla realizzazione di prodotti completamente e diametralmente opposti. Tuttavia sarebbe troppo scontato anche perché sia Apple che Samsung, per i loro top di gamma, hanno puntato moltissimo sulla scelta di materiali di primissima qualità senza tralasciare alcun elemento al caso.

Analizzando peró meglio il dettaglio di questa particolare classifica, emerge come il vero vincitore sia in realtà BBK Group. Per chi non lo conoscesse, é il gruppo che guida le varie aziende cinesi tra cui sono presenti le più famose OnePlus, OPPO e Vivo. Le tre aziende insieme si posizionano alla base del podio con delle quote estremamente importanti rotte solamente da Xiaomi. Inoltre é l’unica azienda che é riuscita a godere, a modo suo, del maggior numero di unitá vendute. Vedendo quindi questi dati viene facile pensare come gli umori al suo interno non possano che essere ottimi, specie in vista di un 2018 che potrebbe riservare delle ottime sorprese e conferme in tal senso.

Tornando al confronto principale, quello fra Apple e Samsung, a livello annuale le cose non sono poi state così diverse rispetto al precedente anno. Infatti i ricavi dell’azienda coreana si sono attestati intorno ai 318 milioni di unità vendute, contro i soli 216 milioni circa di Apple. Il discorso é un po’ quello fatto in precedenza e frutto della vastità della gamma di Samsung. Però anche Apple, partendo dal suo iPhone SE, ha forse il più vasto portafoglio di prodotti visti sino ad oggi dalla sua creazione.

Personalmente, vedendo questi dati di vendita, mi vengono in mente due semplici pensieri a riguardo. Il primo é che Apple si attesta ancora una volta come la regina del periodo invernale nonché quello più redditizzio per le aziende. A Natale, grazie anche alla particolare conformazione delle presentazioni dei nuovi prodotti, a Cupertino si strofinano per bene le mani. In secondo luogo io, fossi in Samsung e Huawei, avrei veramente paura del grande conglomerato cinese che potrebbe iniziare ad impensierire le altre due società nel prossimo breve periodo qualora vengano azzeccate un paio di scelte societarie. Xiaomi, ovviamente, vista la grande espansione che sta effettuando in questi mesi, tra cui anche quella in Italia, potrebbe ulteriormente crescere ma l’appeal dei prodotti non é ancora a livello di tutti gli altri concorrenti almeno in questo ambito.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.