Nuovo brevetto: Apple potrebbe sostituire il Touch ID con un sensore acustico!

di Nicolò Pozzati 0

Pur essendo in voga ormai diversi rumor riguardanti Apple e le sue strategie di marketing per il 2017, tutti sembrerebbero concordare sull’arrivo di una particolare variante di iPhone, che si andrebbe ad affiancare ai modelli di iPhone 7s e 7s Plus. Allo stesso tempo, abbiamo già più volte sentito parlare della possibilità che l’azienda di Cupertino elimini il sensore di impronte digitali, in favore di alcune tecnologie più specifiche, al fine di ricavare spazio utile. Oggi, un nuovo brevetto amplia il panorama delle opzioni possibili.

A seguito delle ipotesi riguardanti un sensore ottico di impronte digitali, uno scanner del volto e altre molteplici tecnologie implementabili da Apple, il brevetto in questione aprirebbe la strada a un bizzarro “sensore di rilevamento acustico della pressione”.

Le immagini a corredo, che potete chiaramente osservare in questo articolo, sono accompagnate da una precisa spiegazione di come il progetto dovrebbe funzionare.

I trasduttori sono in grado di convertire segnali elettronici in segnali meccanici e, viceversa, questi ultimi in segnali elettronici. Sfruttando alcuni controller, i trasduttori ricevono questi segnali, i quali verranno tradotti in impulsi a onda, permettendo dunque al device di rilevare forma e pressione dell’oggetto con cui è entrato in contatto.

Stando a quanto riportato, quindi, Apple starebbe lavorando su un metodo innovativo, in grado di riconoscere l’utilizzo di oggetti composti da materiali diversi, il cui contatto verrebbe interpretato dal display in differenti maniere.

L’ipotesi troverebbe poi ulteriore sostegno se iPhone 8 dovesse essere realizzato in vetro. In questo caso, i sensori sopra riportati potrebbero coprire l’intera superficie, frontale e posteriore, dello smartphone.

Potrebbe essere però lo stesso brevetto a porre un freno alla fantasia degli appassionati: la sezione “Detailed Description” del testo, infatti, riporterebbe l’intenzione di Apple di utilizzare questo sistema al solo scopo di sostituire il Touch ID.

In diversi ambiti, il sensore acustico potrebbe svolgere il compito di tracciare l’impronta dell’utente al tocco. Questo sistema genera impulsi acustici sulla superficie dello schermo, i quali sono categorizzati in base al tipo di scansione, differente per ogni soggetto.

Rimarremo dunque in attesa di novità, che potranno confermare o smentire quella che parrebbe essere la via intrapresa da Apple. Essendo realizzato, secondo gli ultimi rumor, totalmente in vetro, ad ogni modo, iPhone 8 si presterebbe appieno all’implementazione di una tale tecnologia.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.